Mordekaiser

Salute:575 Rigen. Salute:5 Mana:100 Rigen. Mana:0 Attacco fisico:61 Veloc. d'attacco:0.625 Armatura:37 Resist Magica:32 Gittata:175 Veloc. di movimento:335
Abilità

Passiva: Ascesa delle Tenebre
Mordekaiser ottiene una potente aura di danni e velocità di movimento dopo aver mandato a segno 3 attacchi o abilità contro campioni.

Q: Annientamento
Mordekaiser colpisce il terreno con la sua mazza infliggendo danni a ogni nemico colpito. I danni aumentano quando si colpisce un singolo nemico.

W: Incrollabile
Mordekaiser accumula i danni che infligge e subisce per creare uno scudo. Può consumare lo scudo per curarsi.

E: Stretta mortale
Mordekaiser attira i nemici in un'area.

R: Regno della Morte
Mordekaiser trascina la sua vittima in un'altra dimensione e ruba parte delle sue statistiche. Se la uccide, tiene le statistiche rubate fino alla rigenerazione della vittima.

Consigli da alleato

  • L'attacco è la tua difesa. Continua a combattere per accumulare scudi sempre più grandi con Incrollabile.

  • Colpire più campioni con la stessa abilità può attivare più rapidamente Ascesa delle Tenebre.

  • Usa Regno della Morte su un nemico con poca salute per garantire l'uccisione e tenere le sue statistiche per il resto del combattimento a squadre.

Consigli da avversario

  • Mordekaiser crea una potente aura che infligge danni mentre combatte contro i campioni, quindi tieniti alla dovuta distanza.

  • I danni che infligge possono essere convertiti in un grande scudo e consumati per ottenere salute.

  • Regno della Morte ti separa completamente dai compagni di squadra. Cerca di conservare le abilità per la mobilità per fuggire da Mordekaiser quando sei al suo interno.

Storia

Ucciso due volte e nato tre volte, Mordekaiser è un brutale signore della guerra di un'epoca dimenticata che usa il suo potere da negromante per condannare le anime alla servitù eterna. Pochi ricordano le sue antiche conquiste e conoscono la vera portata della sua potenza. Le anime antiche che sanno chi è temono il giorno del suo ritorno, perché potrebbe dichiararsi re dei vivi e dei morti.