Olaf

Salute:597.24 Rigen. Salute:8.5 Mana:315.6 Rigen. Mana:7.466 Attacco fisico:68 Veloc. d'attacco:0.694 Armatura:35 Resist Magica:32.1 Gittata:125 Veloc. di movimento:350
Abilità

Passiva: Rabbia del berserker
La velocità di attacco di Olaf è aumentata dell'1% per ogni 1% di salute mancante.

Q: Ascia turbinante
Olaf lancia un'ascia nel suolo in un punto bersaglio, infliggendo danni ai nemici colpiti lungo il suo percorso e rallentandone il movimento. Se Olaf raccoglie l'ascia, il tempo di ricarica dell'abilità è ridotto di 4,5 secondi.

W: Colpi feroci
Olaf ha la velocità d'attacco aumentata. Il suo rubavita aumenta e viene curato di più da tutte le fonti, in base alla salute mancante.

E: Attacco temerario
Olaf attacca con così tanta forza che infligge danni puri al suo bersaglio e a sé stesso, recuperando la salute perduta se distrugge il bersaglio.

R: Ragnarok
Olaf diventa momentaneamente immune agli impedimenti.

Consigli da alleato

  • Olaf può combinare Rabbia del berserker, Colpi feroci e Ragnarok per diventare inaspettatamente forte.

  • Il bonus curativo di Colpi feroci amplifica il tuo rubavita da tutte le fonti, insieme alle guarigioni dagli alleati.

Consigli da avversario

  • Olaf diventa sempre più pericoloso man mano che perde salute. Conserva i tuoi impedimenti per finirlo.

  • Impedire a Olaf di recuperare la sua ascia minimizza la quantità di aggressioni nei tuoi confronti durante la fase in corsia.

  • Olaf, pur essendo immune agli impedimenti, ha le difese dai danni ridotte, durante Ragnarok. Se non riesci a fuggire mentre Olaf esegue Ragnarok, prova a concentrare i danni su di lui insieme alla tua squadra.

Storia

Olaf è una forza distruttiva inarrestabile che non desidera altro che una morte gloriosa in combattimento. Nato nella brutale penisola freljordiana di Lokfar, ricevette una profezia per la quale sarebbe morto pacificamente. Una fine da codardi, un'onta, presso la sua gente. Per questo è partito in cerca della sua morte, alimentato dalla rabbia, pronto a massacrare guerrieri e belve leggendarie alla ricerca di un avversario in grado di fermarlo. Ora è un brutale combattente dell'Artiglio d'Inverno e attende la sua fine nelle grandi guerre che si preparano.